Comitato Giacomo Cis Onlus

benvenuti

il sentiero ponale
riaprirà sabato 17 aprile


la ponale


Il Porto Ponale


Anticamente il Porto del Ponale ha svolto un ruolo fondamentale di collegamento tra il Lago di Garda e la Valle di Ledro, essendo uno dei due sbocchi sul Basso Sarca (l'altro è la via Concei - Trat - Campi - Riva ). Le prime notizie sul Porto risalgono al 1192, quando il Vescovo Corrado II di Beseno concesse ai rivani il diritto di trasporto sul lago degli uomini e delle merci da Riva a Ponale e da qui a Torbole, con l'obbligo di rinnovare annualmente nel giorno di Pentecoste il giuramento di vassallaggio ed il pagamento della metà dei proventi.

Il 1851 è un anno fondamentale per la viabilità tra il Garda e la Valle di Ledro e per il destino della mulattiera del Ponale; quell'anno si realizzò il grande progetto di collegamento lungo le pareti a picco del Monte Oro e della Rocchetta, sognato, ideato e voluto da Giacomo Cis. Da quell'anno il Porto del Ponale cessò di essere un porto e la mulattiera venne praticamente abbandonata come via di comunicazione: solo tra la fine dell'800 ed il 1920 circa la Valle del Ponale ritornò al centro dell'attenzione per le due centrali idroelettriche ed a causa della Prima Guerra Mondiale.