Comitato Giacomo Cis Onlus

benvenuti

il sentiero ponale
è chiuso per manutenzione
riaprirà il 19 marzo 2019


la ponale

IL SENTIERO PONALE È CHIUSO PER MANUTENZIONE
riaprirà il 19 marzo 2019


14 luglio 2004: dopo il lungo Calvario la rinascita come sentiero


Il decennio tra il 1990 ed il 2000 rappresenta un vero e proprio Calvario per la strada del Ponale, tra frane e minacce di chiusura definitiva, tanto che il 30 marzo 1999 si costituisce il Comitato Giacomo Cis per la salvaguardia della strada del Ponale e della Tagliata del Ponale: parte una frenetica attività di sensibilizzazione che porta ad organizzare a Riva del Garda, Arco ed in valle di Ledro numerose serate storiche dove viene proiettato un documentario prodotto per l’occasione; viene organizzata una suggestiva visita guidata alla Tagliata del Ponale, due giornate ecologiche sempre alla Tagliata con la raccolta di ben due container di immondizie, una biciclettata nel Basso Sarca chiamata Lumaca Bike. Ma soprattutto vengono raccolte 10.000 firme per salvaguardare la Ponale, di cui circa la metà sono straniere, che sono depositate presso la Biblioteca di Riva del Garda. Si mobilita anche il Museo Civico con una mostra ed un libro dell’Associazione Riccardo Pinter, dal titolo “A picco sul lago”.

La massiccia mobilitazione, che porta l’argomento ad essere discusso più volte nei Consigli comunali di Riva del Garda e Molina di Ledro nonché in Consiglio provinciale, fa maturare la decisione dell’agosto 2002 della Giunta provinciale di Trento di trasformare l’ex strada del Ponale in sentiero, cosa che si è realizzata il 14 luglio 2004 (giornata della “Presa della Ponale”) alla presenza di una folla festante e trabocchevole: si è così materializzata la speranza di poter passeggiare nuovamente su questo tracciato tra panorami mozzafiato, profumi mediterranei mescolati a quelli alpini, rocce strapiombanti e affascinanti gallerie utilizzate nella Prima guerra mondiale.


File conteggio 10000 firme raccolte tra il 1999 e il 2000